Vik Muniz artiste

scopri le iniziative green: vik muniz

Inserito da INDIGITAL Collaborator il giorno

Melissa ti fa scoprire iniziative green!

Vik Muniz, nato Vincent José de Oliveraie Muniz è un artista visivo, fotografo e pittore brasiliano. Nato nel 1961 in una famiglia piuttosto povera a San Paolo, dove ha scoperto opere d'arte non nei musei ma nei libri presi in prestito dalla biblioteca o dal liceo.

Vik Muniz vive a Brooklyn, New York, USA. Ha iniziato la sua carriera come scultore a New York nel 1980 ed è diventato famoso in tutto il mondo nel 1997 con la sua serie "Pictures of Chocolate" e di nuovo nel 2006 con la sua serie "Pictures of Junk".

Nel 2010 il film documentario 'Waste Land' segue Vik Muniz per 3 anni nella realizzazione di un progetto artistico nel cuore della più grande discarica del mondo, Jardim Gramacho, situata nella periferia di Rio de Janeiro.

Esprime nella sua arte un impegno sociale, come per il suo progetto con Lucy Walker candidato agli Oscar. Si stabilisce vicino alla discarica, e mette in piedi un progetto partecipativo: i lavoratori della discarica riportano la spazzatura e la mettono a posto. Una sua installazione sarà presentata al Museum of Modern Art di Rio de Janeiro, a margine del summit sul clima Rio+20.

È rappresentato dalle gallerie Xippas di Parigi, Ginevra, Montevideo, Punta Del Este e Bruxelles.

Grazie a questo progetto, i netturbini di Jardim Gramacho hanno avuto l'attenzione di tutto il mondo. Prima di questo rapporto molte persone non consideravano i netturbini e dopo hanno visto che sono persone con ambizione e intelligenza. L'arte che Vik ha fatto un sacco di soldi per la gente di Jardim Gramacho. Con questi soldi sono stati in grado di espandere l'associazione Jardim, costruire una biblioteca e un centro comunitario.

quale materiale in mezzo. Usa la fotografia per immortalare le immagini che crea da una diversità incalcolabile di media: terra, zucchero, escrementi, ketchup, filo, filo di lino, corda, sangue artificiale, trucioli colorati, argilla da modellare, ecc.
Secondo il critico d'arte Andre Seleanu: "Vik Muniz utilizza la fotografia su pellicola per rappresentare immagini e situazioni che crea in linea con l'arte concettuale brasiliana degli anni '60. La sua originalità deriva dalla molteplicità di materiali che utilizza per eseguire le sue rappresentazioni visive: burro di arachidi, salsa di pomodoro, crema di cioccolato, marmellata, monete, coriandoli, polvere, sabbia, caviale e diamanti. »
L'altro aspetto della sua arte risiede nella riproduzione di opere famose. Riproduzioni che volutamente ci traggono in inganno poiché, tra l'altro, Vik Muniz si definisce un “illusionista low-tech” e pone la questione dell'illusione delle immagini.

← Post meno recente Post più recente →

BLOG

RSS

Tag

Iris Apfel : Élégance Éternelle

Iris Apfel : Élégance Éternelle

Di MTI

La disparition d'Iris Apfel, survenue le 1er mars 2024 à l'âge de 102 ans, a laissé un vide immense dans le monde de la mode...

Leggi di più
Vogue, Nadine Lustre et Melissa Farah

Vogue, Nadine Lustre et Melissa Farah

Di MTI

Au cœur de Paris, le temps semble s'être arrêté pour capturer un moment d'élégance pure sur les berges de la Seine. Vogue Philippines, synonyme de...

Leggi di più