bureo

scopri le iniziative green: office

Inserito da INDIGITAL Collaborator il giorno

Nel 2010, tre amici surfisti hanno avuto un'idea geniale che fa bene sia alla terra che alla pesca: riciclare reti da pesca per fare skateboard.

Per gli americani David Stover, Ben Kneppers e Kevin Ahearn, hanno trascorso la loro adolescenza sulle tavole da surf sulla costa del Pacifico e proteggere l'oceano è una priorità assoluta per loro. Nel 2010 il consulente per la sostenibilità Ben, l'ingegnere meccanico David e il designer Kevin hanno avuto l'idea di un progetto di economia circolare: creare un oceano di skateboard riciclando alcune delle tante reti da pesca abbandonate. La California Coastal Conservation Association stima che il 10% dell'inquinamento globale degli oceani sia causato dalla perdita di 64.000 tonnellate di reti nell'oceano, il che è un problema enorme.

Questo è un enorme problema causato dalla perdita di 64.000 tonnellate di reti nell'oceano.

Tre anni dopo, il trio cileno viene invitato dal Cile a Cocholgue, un villaggio di pescatori nel mezzo del paese, e vi sviluppa la propria attività - lo chiamano Bureo ("onde" in mapuche, originario del Cile). Il Cile ha una costa di 4.270 chilometri ed è la settima zona di pesca più grande del mondo. L'oceano è un'importante fonte di reddito per l'economia locale. La costa del Cile ospita anche uno degli ecosistemi marini più produttivi al mondo e questo ecosistema ha chiaramente bisogno di essere protetto.

L'idea di Bureo è quella di promuovere il riciclo a corto circuito delle reti da pesca dismesse, tutelando così la fauna e la flora marina del Paese. La giovane azienda ha avviato il programma Net Positiva, che dispone di 20 punti di raccolta delle reti da pesca in tutto il paese.

3 m2 di rete per uno skateboard

Dalla sua creazione, l'azienda ha raccolto 80 tonnellate di reti da pesca. Il filetto viene pulito, sminuzzato e posto in una pellettizzatrice, che produce palline che vengono poi pressate in uno stampo in acciaio a Santiago, in Cile. Per realizzare lo skateboard sono necessari 3 metri quadrati di zanzariera. Rispetto alla produzione di skateboard tradizionali, questo metodo riduce le emissioni di gas serra del 70%. Le ruote utilizzano il 30% di olio vegetale e hanno un meccanismo di riciclaggio al 100%. Dopo la conferma definitiva, il prezzo del lungo piatto a forma di pesce con squame colorate è compreso tra i 130 ei 200 dollari. Il motto dell'azienda è "dal mare alle strade" e l'azienda si trova ora a Santiago, Cile e Ventura, California.

Oggi, Bureo guarda più lontano. Ben, David e Kevin hanno deciso di espandere la linea di produzione e produrre anche pinne per tavole da surf realizzate con reti da pesca riciclate. Inoltre, hanno recentemente firmato un accordo con il famoso marchio Carver per produrre su larga scala i loro skateboard sostenibili. Come spiega David Stover, è una buona cosa: "Attualmente abbiamo molte reti da pesca e non sappiamo come gestirle tutte. Se la materia prima si esaurisce, avremo raggiunto il nostro obiettivo".

← Post meno recente Post più recente →

BLOG

RSS

Tag

Célébration de l'Amour : Une Saint-Valentin Sublimée par Melissa Shoes

Célébration de l'Amour : Une Saint-Valentin Sublimée par Melissa Shoes

Di MTI

La Saint-Valentin, cette journée emblématique de l'amour et de la tendresse, est l'occasion parfaite pour célébrer les sentiments profonds et sincères. Dans ce cadre idyllique,...

Leggi di più
Jacquemus : "Les Sculptures", une Ode à l'Art et à la Mode

Jacquemus : "Les Sculptures", une Ode à l'Art et à la Mode

Di MTI

 Ah, Jacquemus ! Quand l'art rencontre la mode, c'est toujours un événement à marquer d'une pierre blanche. Et cette fois-ci, Simon Porte Jacquemus nous fait...

Leggi di più